World Bank
Un modo diverso per capire il mondo

Arte e scienza nelle mappe sui cambiamenti climatici di Connect4Climate disegnate da Laura Canali

Rappresentare gli impatti dei cambiamenti climatici, presenti e futuri, dando forma ai dati scientifici rendendoli maggiormente comprensibili – attraverso l’arte – ad una piu’ vasta audience.

Da questo comune obiettivo nasce la partnership fra Limes, prestigiosa rivista italiana di geopolitica, e Connect4Climate. Promossa dalla World Bank, dal Ministero Italiano dell’Ambiente e dal Global Environmental Facility (GEF) in collaborazione con più di 150 partner, Connect4Climate (C4C) è un’iniziativa di cooperazione globale dedicata alla comunicazione e sensibilizzazione sul tema dei cambiamenti climatici. Con oltre mezzo milione di fan e follower tra Facebook, Twitter e altri canali social, C4C ha creato una community in continua espansione, composta da singoli individui e da organizzazioni di tutto il mondo accomunati dalla volontà di condividere esperienze e nuove soluzioni per la lotta ai cambiamenti climatici.

La collezione di carte intitolata “Visualising a Warming World”, esposta ieri a Washington D.C. durante gli Annual Meetings di Banca Mondiale e Fondo Monetario Internazionale, abbraccia alcuni lavori creati appositamente da Laura Canali per Connect4Climate.

Le cartografie visualizzano i devastanti effetti prodotti dai cambiamenti climatici sul pianeta – effetti che potrebbero ulteriormente peggiorare se l’uomo non decide di intervenire drasticamente per ridurre l’effetto serra – attraverso una rappresentazione artistica dei dati scientifici del report “Turn Down the Heath II: Climate Extremes, Regional Impacts, and the Case for Resilience” e dei maggiori e piu’ recenti studi sugli impatti del climate change.

Nelle parole di Laura Canali “L’impatto visivo di un grafico o di una carta può essere molto potente nell’immaginario di chi lo osserva. Anche la scelta di un colore piuttosto che di un altro ha il suo peso. L’immagine ha un suo equilibrio e chi lo crea decide il suo destino. Ma l’immagine da sola non deve bastare. Dovrebbe essere usata per comprendere meglio il testo al quale si riferisce e per aiutarci a chiarire e a visualizzare i concetti descritti con le lettere.”

Per maggiori informazioni: www.connect4climate.org
facebook.com/Connect4Climate
twitter.com/Connect4Climate